Ricerca nella pagina:
 
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online

Pubblicazione periodica online

Direttore: Claudio Ciociola
ISSN 2280-9058
Periodicità: aggiornamento continuo
(le schede sono datate)

Anonimo

Tristano Riccardiano

di Cristiano Lorenzi

Notizie generali

Volgarizzamento di:
Anonimo, Roman de Tristan en prose (francese antico)

Datazione: sec. XIII
Lingua/Dialetto: toscano
Tipologia testuale: prosa
Genere: epica, poesia eroicomica, cantari


Tradizione dell'opera  
Tradizione diretta: manoscritti (5)
1. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Palatino, 556 = Fi BNC Pal. 556

Datazione: 1446


Ms. non esaminato direttamente


2. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Panciatichiano, 33 = Fi BNC Panc. 33

Datazione: sec. XIV inizio


Ms. non esaminato direttamente


3. Firenze, Biblioteca Riccardiana, 1729 = Fi BR 1729

Datazione: sec. XV fine


Ms. non esaminato direttamente


4. Firenze, Biblioteca Riccardiana, 2543 = Fi BR 2543

Datazione: sec. XIII fine/XIV inizio


Ms. non esaminato direttamente


5. Pistoia, Biblioteca Forteguerriana, Documenti antichi, 1 = Pt BF Documenti antichi 1

Datazione: sec. XIII


Ms. non esaminato direttamente


Indice della scheda


Storia della tradizione

Il manoscritto Fi BR 2543 (R), databile tra la fine del sec. XIII e l'inizio del XIV, è il più antico codice che ci abbia conservato una redazione particolare del Tristan francese in volgare italiano. Tale redazione è parzialmente testimoniata da altri tre manoscritti: Fi BR 1729 (F, contenente la sola prima parte del testo; la lingua del codice presenta un fondo pisano-lucchese, a cui è sovrapposta una patina veneta: cfr. Corti 1960 [1989], pp. 203-212, che corregge la localizzazione emiliano-veneta proposta da Parodi 1896); Fi BNC Panc. 33 (P, lungo estratto della prima sezione, con alcune divergenze e aggiunte: vd. la scheda del Tristano Panciatichiano); Fi BNC Pal. 556 (L, profondamente contaminato con la Tavola ritonda). Affine a P, inoltre, pare essere il brevissimo frammento (due carte) di un codice rinvenuto presso la Biblioteca Forteguerriana di Pistoia (Pt BF Documenti antichi 1), ascrivibile alla seconda metà del sec. XIII (cfr. Savino 1979).

Parodi 1896, primo editore dell'opera, raggruppò i quattro testimoni a lui noti in due coppie: da un lato RP e dall'altro FL. Tuttavia, se è evidente la presenza di un archetipo comune a monte (oltre a Parodi 1896, pp. LXV e ss., vd. Scolari 1990, p. 26 n. 4), meno salde appaiono le due famiglie, mancando errori sicuri che le confermino, tanto più che tra i vari codici si riscontrano notevoli divergenze a causa di rielaborazioni e interpolazioni. In ogni caso, è indiscutibile che l'edizione del testo non possa che fondarsi su R, «codice che più compiutamente rappresenta questa redazione del romanzo, tradizionalmente identificata come "riccardiana"» (Scolari 1990, p. 26): tale era la scelta operata da Parodi 1896, ribadita più di recente da Scolari 1990, che corregge in diversi punti la trascrizione del precedente editore (già definita «un po' frettolosa» in Mostra di codici 1957, p. 177), proponendo una grafia per certi versi più aderente al manoscritto (vd. il mantenimento della k a rappresentare l'occlusiva velare), oltre a recuperare qualche minima porzione di testo non letta da Parodi e ad avanzare congetture più ragionevoli per colmare alcune lacune (il codice, infatti, non è in buono stato di conservazione e presenta abrasioni e macchie che rendono vari luoghi quasi illeggibili). Il testo di Parodi è stato inoltre riproposto da Di Benedetto 1942, con maldestri interventi di ammodernamento della grafia, e correzioni prive di fondamento.

Quanto alla lingua di R, l'analisi dello stesso Parodi 1896, pp. CXXIX-CCX, secondo cui l'archetipo sarebbe da localizzare in area umbro-cortonese, benché i tratti linguistici originari siano parzialmente obliterati dal copista di area fiorentina, è stata in parte rettificata da Scolari 1988, il quale ha messo in luce la presenza di numerosi esiti del toscano occidentale, che potrebbero far pensare alla possibilità di un interposito copiato tra Pisa e Lucca, zone in cui i romanzi cavallereschi (e il ciclo tristaniano soprattutto) godettero di grande fortuna.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Parodi 1896 =

Il Tristano Riccardiano, edito e illustrato da Ernesto Giacomo Parodi, Bologna, Romagnoli-Dall'Acqua, 1896.


Scolari 1990 = Il romanzo di Tristano, a cura di Antonio Scolari, presentazione di Alfredo Giuliani, Genova, Costa & Nolan, 1990.

Edizioni significative
Di Benedetto 1942 = La leggenda di Tristano, a cura di Luigi Di Benedetto, Bari, Laterza, 1942.

Heijkant 1991 = Tristano Riccardiano, testo critico di Ernesto Giacomo Parodi, a cura di Marie-José Heijkant, Parma, Pratiche, 1991.
(ristampa anastatica del testo di Parodi 1896, con nuovo commento e nota introduttiva)

Altre edizioni
Arese 1950 = Prose di romanzi. Il romanzo cortese in Italia nei secoli XIII e XIV, a cura di Felice Arese, Torino, Utet, 1950.

(ed. parziale, tratta da Di Benedetto 1942)


Segre-Marti 1959 = La prosa del Duecento, a cura di Cesare Segre e Mario Marti, Milano-Napoli, Ricciardi, 1959.
(ed. parziale)

Bibliografia filologica
D'Agostino 2001 = Alfonso D'Agostino, La prosa delle Origini e del Duecento, in Ciociola 2001, pp. 91-135.

Altra bibliografia
Branca 1968 = Daniela Branca, I romanzi italiani di Tristano e la Tavola Ritonda, Firenze, Olschki, 1968.

Corti 1960 [1989] = Maria Corti, Emiliano e veneto nella tradizione manoscritta del Fiore di Virtù, in «Studi di filologia italiana», XVIII (1960), pp. 29-68, ora in Ead., Storia della lingua e storia dei testi, Milano-Napoli, Ricciardi, 1989, pp. 177-216, da cui si cita.

Dardano 1969 = Maurizio Dardano, Lingua e tecnica narrativa nel Duecento, Roma, Bulzoni, 1969.
(studio linguistico)

Savino 1979 = G. Savino, Ignoti frammenti di un «Tristano» dugentesco, in «Studi di filologia italiana», XXXVII (1979), pp. 5-17.

Scolari 1988 = Antonio Scolari, Sulla lingua del «Tristano Riccardiano», in «Medioevo Romanzo», XIII (1988), pp. 75-87.

Enciclopedie, repertori e cataloghi
Mostra di codici 1957 = VIII Congresso internazionale di studi romanzi. Mostra di codici romanzi delle biblioteche fiorentine, Firenze, Sansoni, 1957.

Indice della scheda