Ricerca nella pagina:
 
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online

Pubblicazione periodica online

Direttore: Claudio Ciociola
ISSN 2280-9058
Periodicità: aggiornamento continuo
(le schede sono datate)

Galiani, Ferdinando

(Chieti, 1728 - Napoli, 1787)

Del dialetto napoletano

di Fara Autiero

Notizie generali

Opera in correlazione:
Giuseppe Cestari, Rassegna letteraria
Michele Sarcone, Lettera terza: ammonizione caritativa all'autore del libro intitolato Del dialetto napoletano
Luigi Serio, Lo Vernacchio. Risposta al Dialetto napoletano (napoletano)

Commenti:
Giuseppe Cestari, Rassegna letteraria
Michele Sarcone, Lettera terza: ammonizione caritativa all'autore del libro intitolato Del dialetto napoletano

Datazione: 1779
Tipologia testuale: prosa
Genere: didascalico
Incipit:Tra tutti gli amori terreni niuno certamente è più lodevole, più onesto, quanto quel della Patria.
Explicit:Parvum parva decent. Mihi jam non regia Roma,
Sed vacuum Tibur placet, aut imbelle Tarentum;
Gaudentem parvisque sodalibus, & lare certo,
Et ludis, & post decisa negotia, Campo.
Metiri se quemque suo modulo, ac pede verum e


Per il quadro completo delle varianti degli incipit vd. Tradizione diretta: manoscritti e Tradizione diretta: edizioni antiche.


Tradizione dell'opera  
Tradizione diretta: manoscritti (1)
1. Napoli, Biblioteca della SocietÓ Napoletana di Storia Patria, XXXI, A, 9 = Na BSNSP XXXI, A, 9

Datazione: sec. XVIII seconda metÓ
Localizzazione: cc. 101-105, 207-329


Ms. esaminato direttamente in data 23/ 09/ 2014


Tradizione diretta: edizioni antiche (4)
1. DEL / DIALETTO / NAPOLETANO. / - / Deus nobis haec otia fecit / NAPOLI MDCCLXXIX. / .PER VINCENZO MAZZOLA-VOCOLA / Impressore di SUA MAESTA' (D. G.) / Con Permissione , Napoli (ma Napoli), Vincenzo Mazzola Vocola, Vincenzo Mazzola Vocola, 1779, pp. 184 = Galiani, Dialetto napoletano, 1779

Localizzazione: pp. 184
Rubrica: Del dialetto napoletano
Incipit prologo: ...usque ego postera 
Crescam laude recens...
Dicar qua violens obstrepit Aufidus
Et qua pauper aquae Daunus agrestium
Regnavit popolorum...
Horat. Od. lib. III.
Incipit: Tra tutti gli amori terreni niuno certamente è più lodevole, più onesto, quanto quel della Patria. E quantunque a ciascuno sembri la propria esserne la più degna, e sola senza divisione d'affetti, senza comparazioni, senza rivalità l'onori, e l'abbia in pregio e l'ami; pure se fosse permesso tra questi doverosi amori far parallello, niuna Patria a noi ne pare meritevole quanto Napoli per chiunque ebbe in sorte il nascervi cittadino.
Explicit: Parvum parva decent. Mihi jam non regia Roma,
Sed vacuum Tibur placet, aut imbelle Terentum;
Gaudentem parvisque sodalibus & lare certo,
Et ludis, & post decisa negotia, Campo.
Metiri se quemque suo modulo, ac pede verum est.
Horat. lib. I. epist. VII


Esaminato direttamente in data 2014


2. DEL / DIALETTO / NAPOLETANO / EDIZIONE SECONDA / CORRETTA ED ACCRESCIUTA. / Segno a mille saette e non offeso. / Ger. Lib. C. XII. / - / [fregio] / NAPOLI MDCCLXXXIX. / - / PRESSO GIUSEPPE-MARIA PORCELLI / Con Licenza de' Superiori., Napoli (ma Napoli), Giuseppe Maria Porcelli, Giuseppe Maria Porcelli, 1789, pp. 4 n.n. + XV + 200 + 45 = Galiani, Dialetto napoletano, 1789

Segue con proprio occhiello Lo vernacchio. Resposta a lo dialetto napoletano di Luigi Serio

Localizzazione: pp. 4 n. n. + XV + 200
Rubrica: Del dialetto napoletano
Incipit prologo: Oh patria, oh Atene, oh tenerezza, oh nome
Per me fatal... De' miei pensieri il nume
Sempre sarai, come finor lo fosti;
Ma comincio a sentir quanto mi costi.
Met. Temist. A. II.
Incipit: Tra tutti gli amori terreni niuno certamente è più lodevole, più onesto, quanto quello della Patria. E quantunque a ciascuno sembri la propria esserne la più degna, e sola senza divisione d'affetti, senza comparazioni, senza rivalità l'onori, e l'abbia in pregio e l'ami; pur se fosse permesso tra questi doverosi amori far parallelo,  niuna Patria a noi ne pare tanto meritevole, quanto Napoli per chiunque ebbe in sorte il nascervi cittadino.
Explicit: Parvum parva decent. Mihi jam non regio Roma,
Sed vacuum Tibur placet, aut imbelle Tarentum,
Gaudentem parvisque sodalibus, & lare certo,
Et ludis, & post decisa negotia, Campo.
Metiri se quemque suo modulo, at pede verum est.
Horat. lib. I. epist. VII

Segue con proprio occhiello Lo vernacchio. Resposta a lo Dialetto napoletano di Luigi Serio

Esaminato direttamente in data 2014


3. DEL / DIALETTO / NAPOLETANO / OPERA / DEL CONSIGLIERE / ABATE FERDINANDO GALIANI / - / Segno a mille saette, e non offeso. / GER: LIB: CAN: XII. , Napoli (ma Napoli), Andrea Ballarin, 1827, pp. 2 n. n. + 279 + 3 n. n. = Galiani, Dialetto napoletano, 1827

Segue con proprio occhiello Lo vernacchio. Resposta a lo Dialetto napoletano di Luigi Serio

Localizzazione: pp. 2 n. n. + 238
Rubrica: Del dialetto napoletano
Incipit prologo: Oh patria, oh Atene, oh nome
Per me fatal... De' miei pensieri il nume
Sempre sarai, come finor lo fosti.
Ma comincio a sentir quanto mi costi.
MET. TEMIST. A. II.
Incipit: Tra tutti gli amori terreni niuno certamente è più lodevole, più onesto, quanto quel della Patria. E quantunque a ciascuno sembri la propria esserne la più degna, e sola senza divisione d'affetti, senza comparazione, senza rivalità l'onori, e l'abbia in pregio e l'ami; pure se fosse permesso tra questi doverosi amori far parallelo, niuna Patria a noi ne pare tanto meritevole, quanto Napoli per chiunque ebbe in sorte il nascervi cittadino.
Explicit: Parvum parva decent. Mihi jam non regia Roma,
Sed vacuum Tiber placet, aut imbelle Tarentum,
Gaudentem parvisque sodalibus, et lare certo,
Et ludis, et post decisa negotia, campo.
Metiri se quemque suo modulo, ac pede verum est.
HORAT. LIB. I. EPIST. VII

Segue con proprio occhiello da p. 239 Lo vernacchio. Resposta a lo Dialetto napoletano di Luigi Serio

Esaminato direttamente in data 2014


4. GRAMMATICA / DEL / DIALETTO / NAPOLETANO / OPERA DEL CONSIGLIERE ABATE / FERDINANDO GALIANI / AGGIUNTOVI INFINE / LO VERNACCHIO / RESPOSTA A LO DIALETTO NAPOLETANO , Napoli (ma Napoli), Andrea Ballarin, 1842, pp. 279 = Galiani, Dialetto napoletano, 1842

Questa edizione è l'unica a presentare un titolo alternativo.
L'unico esemplare completo è conservato nella Biblioteca della Fondazione Centro culturale valdese di Torre Pellice (TO).

Localizzazione: pp. 279
Rubrica: Grammatica del dialetto napoletano, opera del consigliere abate Ferdinando Galiani; aggiuntovi infine Lo vernacchio. Resposta a lo Dialetto napoletano

Questa edizione è la sola a presentare un titolo alternativo.
L'unico esemplare completo è conservato nella Biblioteca della Fondazione Centro culturale valdese di Torre Pellice (TO).

Non esaminato direttamente


Tradizione indiretta

Indice della scheda


Storia della tradizione
Trattato su genesi, diffusione, grammatica e letteratura del dialetto napoletano.
Non sono stati ritrovati manoscritti contenenti l'opera integralmente, ma nel faldone XXXI, A, 9 cc. 101-105, 207-329 della Biblioteca della Società Napoletana di Storia Patria di Napoli è conservata una notevole quantità d'appunti autografi. Le pagine, oltre a contenere tracce di studi preparatori, presentano alle cc. 101-105 un'Introduzione dell'opera diversa da quella successivamente impiegata dal Galiani nel testo definitivo.
La prima edizione risale al 1779 ed è l'unica curata dall'autore stesso, ma la tradizione dell'opera ha assunto come testo base quello della seconda edizione (postuma) risalente al 1789, resa autorevole dalle informazioni fornite dall'editore Giuseppe Maria Porcelli il quale affermò di avervi inserito sette fogli preparatori creati di pugno dal Galiani in vista di un'ipotetica seconda edizione del 1780 che non vide mai realizzazione. A partire da questa edizione si ha l'accompagnamento del testo galianeo con Lo vernacchio di Luigi Serio, configuratosi come il commento più significativo dell'opera.
Due le edizioni dell'Ottocento. La prima risale al 1827, è priva di luogo di pubblicazione, editore e data, ma dalle approvazioni in fondo al volume e grazie alle informazioni di Martorana si ricava che la ristampa dell'opera fu voluta e curata dall'avvocato Andrea Ballarin e che l'anno di stampa fu il 1827 (Martorana 1865, p. 17); la seconda, del 1842, sempre a cura di Ballarin, è l'unica a presentare l'opera con un titolo alternativo. Per Nicolini si tratta della stessa edizione ritirata e successivamente rimessa in commercio (Nicolini 1923, p. LIII, n. 2), mentre Malato, pur tenendo presenti le informazioni di Nicolini, esclude l'edizione del 1842 non essendo riusciuto a trovarne alcun esemplare (Malato 1970, p. 342), probabilmente perchè essa è stampata con altro titolo. Entrambe le edizioni, tuttavia, rispettano il testo del Porcelli e la sua struttura Del dialetto napoletano seguito da Lo vernacchio.
Alle meno importanti edizioni parziali del 1909 e del 1914, segue l'edizione di Fausto Nicolini del 1923 la quale, per la perizia dell'ampio corredo di note, è stata l'edizione di riferimento fino alla pubblicazione della più completa edizione Malato del 1970.
Essendo stata l'opera oggetto di commenti, possiede essa una discreta tradizione indiretta comprendente Lo vernacchio di Luigi Serio, Lettera terza di Michele Sarcone, Rassegna letteraria di Giuseppe Cestari e stralci di tre lettere anonime.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Malato 1970 = Ferdinando Galiani, Del dialetto napoletano. In appendice Francesco Oliva, Grammatica della lingua napoletana, a cura di Enrico Malato, Roma, Bulzoni, 1970
pp. IX- XXIII, 5-205, 331-337

Edizioni significative
Nicolini 1923 = Ferdinando Galiani, Del dialetto napoletano, con introduzione e note di Fausto Nicolini, Napoli, Riccardo Ricciardi editore, 1923

Altre edizioni
AA. VV. 1914 = Napoli e il suo dialetto, dell'Abate Ferdinando Galiani, in AA. VV., Napoli nella storia e nella vita, Napoli, a cura del Comune, 1914
pp. CXIX-CXXVII.

Nicolini 1909 = Fausto Nicolini, Il pensiero dell'Abate Galiani. Antologia dei suoi scritti editi e inediti, Bari, Laterza, 1909
pp. 345-55.

Enciclopedie, repertori e cataloghi
Martorana 1865 = Pietro Martorana, Notizie biografiche e bibliografiche degli scrittori del dialetto napoletano, Napoli, Luigi Chiaruzzi litografo librajo-editore, 1865
p. 17.

Indice della scheda