Ricerca nella pagina:
 
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online

Pubblicazione periodica online

Direttore: Claudio Ciociola
ISSN 2280-9058
Periodicità: aggiornamento continuo
(le schede sono datate)

Abate di Napoli

(? - ?)

Rime

di Teresa Nocita

Notizie generali

Datazione: sec. XIV
Tipologia testuale: poesia
Genere: lirica
Nota metrica: 2 son.


Tradizione dell'opera  
Tradizione diretta: manoscritti (1)
1. Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Barberiniano latino, 3953 (già XLV 47) = CV BAV Barb. lat. 3953

Datazione: 1325/1328


Ms. non esaminato direttamente


Indice della scheda


Storia della tradizione
Si deve a Sabatini 1971 l’edizione critica dei due sonetti di ispirazione religiosa e morale tràditi sotto l’enigmatico nome dell’Abate di Napoli a p. 141 del CV BAV Barb. Lat. 3953 (Nobel exemplo è quel de l’om(o) salvazo; Y’ mi confesso a te, o segnor Deo). Vani ad oggi si sono rivelati gli sforzi tesi all’identificazione storica del personaggio, riguardo la quale Sabatini 1971, p. 465, nota 16 propone due tracce, da lui stesso giudicate, però, niente altro che indizi per arrischiate ipotesi di identità. L’iniziale ascrizione dei versi all’esperienza della Scuola siciliana (Nannucci 1856, Sabatini 1907, Bertoni 1964, Cilento 1969) fu avversata già da Langley 1913, che ritenne opportuno posticipare le due prove poetiche sulla base di ragioni metriche. Oggi è concordemente accettata la datazione che riporta i componimenti alle soglie del sec. XIV (cfr. Sabatini 1971 e Sabatini 1975). Presenti nella raccolta Allacci 1661, entrambi i testi figurano nella trascrizione diplomatica di Lega 1905; una versione toscaneggiata del primo sonetto fornì Nannucci 1856.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Sabatini 1971 = Francesco Sabatini, Le origini della letteratura volgare napoletana: dal rifiuto dei siciliani all’imitazione dei modelli centrali, in Omaggio a Camillo Guerrieri-Crocetti, Genova, Fratelli Bozzi, 1971, pp. 455-476
pp. 455-476

Edizioni significative
Allacci 1661 = Poeti antichi raccolti da codici mss. della Biblioteca Vaticana e Barberina da Monsignor Leone Allacci, Napoli, d'Alecci, 1661, pp. 455-56 [rist. anast.: Firenze, 1847]
testo a pp. 1-2 [Nobel exemplo è quel de l’om(o) salvazo; Y’ mi confesso a te, o segnor Deo]

Lega 1905 = Gino Lega, Il canzoniere Vaticano Barberiniano latino 3953, Bologna, Commissione per i testi di lingua, 1905 [edizione diplomatica di tutti i componimenti del codice]
testo a p. 152 [Nobel exemplo è quel de l’om(o) salvazo; Y’ mi confesso a te, o segnor Deo]

Nannucci 1856 = Vincenzo Nannucci, Manuale della letteratura del primo secolo della lingua italiana, Firenze, Barbera, 18562
testo a p.232 [Nobel exemplo è quel de l’om(o) salvazo]

Altre edizioni
Cilento 1969 = Nicola Cilento, La cultura e gli inizi dello Studio, in Storia di Napoli, Napoli, Società editrice Storia di Napoli, 1969, vol. II
testo a pp. 621-622

Sabatini 1907 =

Fracensco Sabatini, I poeti italiani dall’origine della lingua agli albori del secolo XIV, Roma, 1907

 

pp. 88-89

Sabatini 1975 =

Francesco Sabatini, Napoli angioina. Cultura e società, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1975

testo a pp. 43-44 [Y’ mi confesso a te, o segnor Deo secondo l’edizione SABATINI 1971]

Bibliografia filologica
Bertoni 1964 =

Giulio Bertoni, Il Duecento, Milano, Vallardi, 1964 [6. rist. della 3. ed. riveduta e corretta (1939; 1a ed. 1910) con supplemento bibliografico 1940-1964 a cura di Aldo Vallone].


De Blasi - Varvaro 1987 = Nicola De Blasi – Alberto Varvaro, Il regno angioino. La Sicilia indipendente, in Letteratura italiana diretta da Alberto Asor Rosa, Storia e Geografia. Vol. I. L’età medievale, Torino, Einaudi, 1987, pp. 457-488, in part. p. 462
in part. p. 462

Langley 1913 = Ernest F. Langley, The extant Repertory of early sicilian Poetry, in «Publications of the Modern Language Association of America», 21, 3 (1913), new series, pp. 454-520, in part. pp. 461, 472, 499
in part. pp. 461, 472, 499

Indice della scheda