Ricerca nella pagina:
 
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online

Pubblicazione periodica online

Direttore: Claudio Ciociola
ISSN 2280-9058
Periodicità: aggiornamento continuo
(le schede sono datate)

Alberto della Piagentina

(Firenze - Venezia, 1332)

Della filosofica consolazione*

di Alessandra Favero

Notizie generali

Datazione: 1330/1332
Lingua/Dialetto: fiorentino
Tipologia testuale: prosimetro
Genere: filosofico
Nota metrica: I varia metra del testo latino sono stati resi tutti in terzine da Alberto.
Secondo Azzetta 2009, p. 77, la datazione del testo può circoscriversi al 1330 circa / 1332.


Tradizione dell'opera  
Tradizione diretta: manoscritti (49)
1. Bologna, Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, A. 398 = Bo BCA A 398

Datazione: sec. XV metą
Localizzazione: cc. 2r-94v
Incipit: Io che composi già versi e ca(n)tai
Explicit: dinançi a li ochii del iudice che tuto discerne

Cfr. Favero 2006, p. 64

Ms. esaminato direttamente in data 2002


2. Cittą del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Barberiniano latino, 3985 = CV BAV Barb. lat. 3985


Cfr. Azzetta 2009, p. 65 n. 16.

Ms. non esaminato direttamente


3. Cittą del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Capponi, 262 = CV BAV Capp. 262

Datazione: sec. XV metą
Localizzazione: cc. 1r-29r
Rubrica: Incomincia il libro di Boetio, Della philosophica consolatione. Libro primo. Capitulo primo.
Incipit: I' che conpuosi già versi (e) cantai.
Explicit: Ançi lo sleghi d'ogni mortal cura.

Cfr. Favero 2006, pp. 95-96.

Questo manoscritto contiene solo i metri.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


4. Cittą del Vaticano (Cittą del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Urbinate latino, 676 = CV BAV Urb. lat. 676

Datazione: sec. XV metą
Localizzazione: cc. 1r-67v
Rubrica: Qui comenza lo libro di Buetio co(n)solo, consolo già de la cità di Roma, lo quale per invidia de le sue virtù fo acusato a Teoderico re de li Gocti et signore di Ro(m)a et de la magior parte de Italia et ultra, per la quale acusa fo mandato a confine ne la cità di Pavia, et in essa finì la sua vita et a quello tempo fece questo libro per sua consolacione.

Incipit: Già io conpusi versi (e) cantai.
Explicit: Anzi la sleghi don(n)i mo(r)tal cura.

cfr. Favero 2006, pp. 96-97

I metri del volgarizzamento di Alberto sono stati inseriti nel volgarizzamento di Grazia di Meo.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


5. Firenze, Biblioteca Marucelliana, C 147 = Fi BM C 147

Datazione: sec. XV prima metą
Localizzazione: cc. 1rA-53rB
Incipit prologo: Hic adinvenit om(n)en viam discipline.
Incipit: Io che compuosi già versi e cantai.
Explicit: dinanzi agli ochi del giudicie che tutto dicierne.

cfr. Milanesi 1864, p. LXXXIX
Favero 2006, pp. 64-65. 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


6. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, LXXVI 65 = Fi BML LXXVI 65

Datazione: sec. XV prima metą
Localizzazione: cc. 1v-104v
Incipit prologo: Hic adinvenit o(mn)e(m) viam discipline.
Incipit: Io che conposi già versi et cantai.
Explicit: dinançi agl'ochi del iudice che tutto dicerne.

Cfr. Favero 2002, pp. 23 e 45–47
Favero 2006, p. 65 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


7. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, LXXVI 71 = Fi BML LXXVI 71

Datazione: sec. XV prima metą
Localizzazione: cc. 1r-76r
Incipit prologo: Hic atdivenit onnem viam discipline.


Incipit: Io che chonposi già versi (e) chantai.
Explicit: dinançi agli occhi del giudice che ttutto discerne.

Cfr. Favero 2002, pp. 23 e 47–48
Favero 2006, p. 66

Il prologo del volgarizzamento di Alberto della Piagentina è stato copiato in fondo al codice, nell'ultimo fascicolo.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


8. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, LXXVI 76 = Fi BML LXXVI 76

Datazione: sec. XV inizio
Localizzazione: cc. 1r-54r
Incipit prologo: Hic adinvenit omnem viam discipline.
Incipit:

[I]o che compuosi già versi (e) cantai.


Explicit: dinançi agl'occhi del giudice che tutto discerne.

Cfr. Favero 2002, pp. 23 e 48–49
Favero 2006, p. 66 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


9. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, XC sup. 125 (Gaddi) = Fi BML XC sup. 125

Datazione: 1347
Localizzazione: cc. 83r-101rA
Incipit prologo: Hic adinvenit omnem viam discipline (et) dedit illam.
Incipit: dignità non stimano (e) questo è chosì tra le nationi strane.

Il codice è mutilo. 
Explicit: che tutto vede (e) dicerne.
Sottoscrizione: A c. 80v: FN / Franciscus s(er) Nardi me scripsit in Florentia. Anno D(omi)ni MCCCXLVII. Ind(ictione) Ia.

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXIX–LXXX
Favero 2006, pp. 66-68. 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


10. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Ashburnham, 536 = Fi BML Ashb. 536



Ms. non esaminato direttamente


11. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Gaddi reliqui, 30 = Fi BML Gaddi rel. 30

Datazione: sec. XV prima metą
Localizzazione: cc. 10r-112r
Incipit prologo: Hic adinvenit homem viam discipline.
Incipit: Hi' ke compuosi già versi e ca(n)ti.
Explicit: dinançi agli occhi del giudicie che tuctto dicerne. Amen.

Cfr. Favero 2002, pp. 23 e 39–42
Favero 2006, pp. 68-69.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


12. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Gaddi reliqui, 96 = Fi BML Gaddi rel. 96

Datazione: sec. XIV/XV
Localizzazione: cc. 1r-41v
Rubrica: Qui comincia i· libro di Boetio, Delle consolationi (e) p(r)ima la dicieria dello autore dove riconte che vuomo fosse il detto Boetio e lle chagione p(er)ché fosse mandato in esilio (e) da cchui.
Incipit prologo: Dic adi mient omnem via discipline.
Incipit: Io conpuosi già versi (e) chantai.
Explicit: dinanzi algli occhi del giudicie che tutte dicierne.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXX
Favero 2006, pp. 69-70 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


13. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Palatino, 44 = Fi BML Pal. 44

Datazione: 1419
Localizzazione: pp. 1-192
Rubrica: Qui comincia il libro del Boecio, Delle consolationi et prima la diceria dello Autore dove raconta che homo fusse il detto Boetio (e) le chagioni p(er)ché fosse mandato in exilio (e) da chui.
Incipit prologo: Hic adinvenit omnem viam discipline.
Incipit: Io che conpuosi già versi (e) chantai.
Explicit: dina(n)zi agli occhi del giudicie che tuto dicierne.
Sottoscrizione: A p. 193: Schrito p(er) me Bernardo Bragadin da Vinegia. Nelle stinche de le charciere del comu(ne) di Firenze, a dì II gienaio 1419, nel mallevato di ssotto.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXX
Favero 2006, pp. 70-71 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


14. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, II II 23 = Fi BNC II II 23

Datazione: sec. XIV/XV
Localizzazione: cc. 143rA-188vB
Rubrica: Boezio, De co(n)solazione. [...]ui comi(n)cia il libro p(r)imo d'An(n)icio Mallio Torq(u)ato Severino Boezio, (e) co(n)solo ordinario, patricio, Della filosofia co(n)solazione, reducto i(n) volgare, nel q(ua)le s'induce Boezio di co(n)solazione bisognoso lame(n)tante (e) la filosofia i(n)quire(n)te la cagione (e) consolante.
Incipit: [...]o che co(m)puosi già versi (e) cantai.
Explicit: dinanzi agli occhi del giudice che tutto dicierne.
Sottoscrizione: C. 28vA: Qui finisce q(ue)sto libro scritto a dì XX di dicenb(re), an(n)i MCCCLXXXVIIII p(er) A (?) .Dn. et. (?) Deo gra(tia)s am(en).

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXXI–LXXXII
Favero 2006, pp. 71-74

Ms. esaminato direttamente in data 2002


15. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, II II 67 = Fi BNC II II 67

Datazione: sec. XIV/XV

Cfr. Favero 2002, pp. 24 e 111
Favero 2006, p. 98

Contiene, alle cc. 86r-87r, i metri primo, secondo e terzo (fino al v. 6) del libro I del volgarizzamento di Alberto della Piagentina.

Ms. non esaminato direttamente


16. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, II III 199 = Fi BNC II III 199

Datazione: sec. XV

Cfr. Milanesi 1864, pp. XCIX–C
Favero 2006, p. 99

Contiene, alle cc. 1r-3v, il prologo del volgarizzamento di Alberto della Piagentina, copiato fino alle parole «di morte subitana morì l'anno tredecimo di sua rengnazione di singnoria».

Ms. non esaminato direttamente


17. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Baldovinetti, 146 = Fi BNC Bald. 146

Datazione: sec. XIV seconda metą
Localizzazione: cc. 1r-59v
Rubrica: Libro primo d'Annicio Mallio Torquato Severino Boecio, ex co(n)solo ordinario, patricio, Della philosophicha (con)solacione, reduto in volgare per ser Alberto della Piagentina, notar de Fire(n)çe, nel quale s'induce Boecio di (con)solacione bisognoso lamentante e la philosophia i(n)quire(n)te la cagione (e) consolante.
Incipit: I' che composi ça versi et cantai.
Explicit: dinançi agl'ochi del iudice che tutto dicerne.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXIV
Favero 2006, pp. 74-75

Ms. esaminato direttamente in data 2002


18. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Baldovinetti, 147 = Fi BNC Bald. 147

Datazione: sec. XIV/XV
Localizzazione: cc. 3r-71r
Incipit prologo: Perciò che lla nostra chongniçione.
Incipit: Io che conposi già versi (e) chantai.
Explicit: dinançi al giudice che tutto discerne.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXV
Favero 2006, p. 75 

Il prologo del volgarizzamento di Alberto della Piagentina è stato copiato alla fine del codice, nell'ultimo fascicolo.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


19. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Conventi soppressi, F V 202 = Fi BNC Conv. soppr. F V 202

Datazione: 1419
Localizzazione: cc. 1rA-32vA
Incipit prologo: Inp(er)ciò che lla nostra congiunzione.
Incipit: Io che cchonpuosi già v(er)si e cchantai.
Explicit: dinanzi agli occhi del giudicie che ttutto discierne.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXII
Favero 2006, pp. 75-76.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


20. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Magliabechiano, XXI 65 = Fi BNC Magl. XXI 65

Datazione: sec. XV ultimo quarto
Localizzazione: cc. 1r-180v
Incipit prologo: Hic adinvenit omnem viam discipline
Incipit: <C>I' che composi già versi (e) cantai.
Explicit: dinanzi agli occhi del iudice ch(e) tutto <vede> dicerne.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXIV
Favero 2006, p. 76 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


21. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Magliabechiano, XXI 66 = Fi BNC Magl. XXI 66

Datazione: sec. XV primo quarto
Localizzazione: 1r-67v
Incipit prologo: [...]erò che lla nostra chondizione.
Incipit: [I'] che chomposi già versi e chanti.
Explicit: puotte la tterra o 'l mare o groso fiume.

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXXII–LXXXIII
Favero 2006, p. 77 

Codice mutilo. L'explicit corrisponde al v. 6 del secondo metro del libro V. 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


22. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Magliabechiano, XXI 162 = Fi BNC Magl. XXI 162

Datazione: 1478
Localizzazione: cc. 1r-109r
Rubrica: Incomincia el libro di Boetio, Di co(n)solatio(ne) et prima el prolago di s(er) Alb(er)to della Piagientina, volgarazata im p(r)osa e 'n versi et in questo tratta della vita e tte(m)pi di Boetio.
Incipit prologo: Hic adinvenit om(n)em via(m) discipline.
Incipit: Io che composi già versi (e) cantai.
Explicit: dinanzi agli occhi del giudicie che tutto discierne.
Sottoscrizione: C. 109r: Scripto p(er) mano di Marabottino Manetti, finito adì 28 d'agosto 1478.

cfr. Milanesi 1864, pp. LXXXIII–LXXXIV
Favero 2006, pp. 77-78.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


23. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Magliabechiano, XXI 165 = Fi BNC Magl. XXI 165

Datazione: sec. XIV/XV
Localizzazione: cc. 1r-77v
Incipit prologo: Hic adinvenit om(n)em via(m) discipline.
Incipit: Io che conpuosi già versi e chantai.
Explicit: dinançi alli occhi del giudice che tucto dicerne.
Sottoscrizione: C. 77v: Qui scripsit scribat, semp(er) cu(m) Domino vivat. / Vivat in celis ioh(ann)es semp(er) cu(m) Domino felix.

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXX–LXXXI
Favero 2006, pp. 78-79.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


24. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Palatino, 315 = Fi BNC Pal. 315

Datazione: 1383

Cfr. Favero 2002, pp. 25 e 111
Favero 2006, p. 99

Contiene, a c. 89r, il terzo metro del libro III del volgarizzamento di Alberto della Piagentina.

Ms. non esaminato direttamente


25. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Palatino, 382 = Fi BNC Pal. 382

Datazione: sec. XIV
Localizzazione: cc. 1r-75v
Rubrica: Libro p(ri)mo d'Annicio Mallio Torq(ua)to Seve(r)ino Boecio, ex consolo ordinario, patricio, De la philosophica (con)solatione, reduto in volgare p(er) ser Alberto de la Piaxe(n)tina, notar di Firençe, nel quale s'induce Boecio di consolacione bisognoso lamentante e la philosophia inq(ui)rente la chagione e consolante.
Incipit: I' che co(m)posi ça versi et cantai.
Explicit: dina(n)çi agl'occhi del iudice che tucto dicerne.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXIV
Favero 2006, p. 79 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


26. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Palatino, 383 = Fi BNC Pal. 383

Datazione: sec. XIV/XV
Localizzazione: cc. 1rA-28rB
Incipit prologo: Hic adinvenit om(n)em via(m) discipline.
Incipit: I' che conposi già versi (e) cantai.
Explicit: dina(n)çi agli occhi del iudice che tucto dicerne.

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXXIV–LXXXV
Favero 2006, pp. 79-80 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


27. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Palatino, 384 = Fi BNC Pal. 384

Datazione: 1395
Localizzazione: cc. 1r-55v
Rubrica: Adsit principio Virgo Maria meo. I·Nomine Domini nostri Ih(es)u Cr(ist)i. Amen. Qui comincia il libro di Boetio, Di comsolatione, diligentemente ridocto in vulgare sermone et primo mette il prolagho.
Incipit prologo: Hic adinvenit omnem viam discipline.
Incipit: I' che compuosi già versi et cantai.
Explicit: dinanzi agli occhi del giudice che tutto discerne.
Sottoscrizione: C. 55v: Qui scissit (?) scribat, semp(er) cum Domino vivat. / Vivat in celis semp(er) cum Domino felix. / Qui scripsit hu(n)c librum locum habeat in paradisum. / Questo libro è d'Anthonio di Matteo di Ghuido e llui lo scripse del mese di giugno anni mccclxxxxv. Deo gratias.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXV
Favero 2006, pp. 80-81 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


28. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Panciatichiano, 54 = Fi BNC Panc. 54

Datazione: sec. XV metą
Localizzazione: cc. 1r-127v
Rubrica: Comincia lo primo libro d'Anitio Malio Torquato Severino Boeçio, es consolo ordinario, patriçio, Della filosofica consolaçione, ridocto di gramatica in volgare fiorentino, nel quale s'induce Boeçio di consolaçione bisongnoso lamentante e lla filosofia inquire(n)te la cagione consolaçione.
Incipit: [...]o che chonpuosi già versi e cantai.
Explicit: dinançi agl'occhi del giudicie che tutto dicierne.

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXXV–LXXXVI
Favero 2006, p. 81 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


29. Firenze, Biblioteca Riccardiana, 1036 = Fi BR 1036


cfr. Favero 2002, pp. 25 e 111

Ms. non esaminato direttamente


30. Firenze, Biblioteca Riccardiana, 1523 = Fi BR 1523

Datazione: sec. XIV metą
Localizzazione: cc. 1-42
Incipit prologo: Hic adinvenit omne(m) viam discipline.
Incipit: Io che conpuosi già versi (e) cantai.
Explicit: dinançi a li occhi del iudice che tutto dicerne.
Sottoscrizione: Alla c. 42r si legge la sigla fn (= Francesco di ser Nardo da Barberino)

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXXVI–LXXXVII
Favero 2006, pp. 81-83 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


31. Firenze, Biblioteca Riccardiana, 1546 = Fi BR 1546

Datazione: sec. XV inizio
Localizzazione: cc. 1rA-87v
Incipit prologo: Hic adinvenit om(n)em viam discipline.
Incipit: I' che conposi già versi et cantai.
Explicit: dinançi agl'occhi del iudice che tutto dicerne.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXVII
Favero 2006, pp. 83-84 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


32. Firenze, Biblioteca Riccardiana, 1547 = Fi BR 1547

Datazione: sec. XV metą
Descrizione: Il volgarizzamento di Alberto della Piagentina si legge nella prima sezione del codice, risalente alla metà del sec. XV; la seconda sezione, contenente le chiose al volgarizzamento stesso, è stata esemplata a partire dal 1451.
Localizzazione: cc. 1r-39v
Rubrica: Boezio d(e)lla Consolazione d(e)lla Filosofia. Consolaciones tue letificaveru(n)t a(n)i(m)am meam. Psalmo 930.
Incipit prologo: Hic a... venit omne(m) via discipline et dedit eam.
Incipit: ...
Explicit: dinanzi agli occhi del giudice che tutto dicerne.

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXXVII–LXXXVIII
Favero 2006, pp. 84-85

Codice fortemente danneggiato dal fango e dall'umidità, soprattutto nelle prime carte. 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


33. Firenze, Biblioteca Riccardiana, 1596 = Fi BR 1596

Datazione: 1484
Localizzazione: cc. 1r-84v
Rubrica: Incomincia il libro di Boetio, Di consolatione et prima il prolago di ser Alberto della Piagentina vulgarizzato <e> p(er) lui et in prima tracta della vita e tempi di Boetio.
Incipit prologo: Inperciò che la n(ost)ra cognitione. 
Incipit: Io che composi già versi e cantai.
Explicit: dinanzi ali occhi del giudice ch(e) tucto discerne.
Sottoscrizione: C. 84v: Scripto p(er) mano di me Giovanni di Macteo di Giovanni di Mateo Strozzi et finito adì xv di luglio 1484.

Cfr. Milanesi 1864, pp. LXXXVIII–LXXXIX
Favero 2006, pp. 85-86 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


34. Firenze, Biblioteca Riccardiana, 1618 = Fi BR 1618

Datazione: sec. XIV/XV
Localizzazione: cc. 1r-71r
Incipit: [Q]uando mecho queste cose tacito ripensava.
Explicit: dinançi agli ochi del giudicie che tutto dicierne.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXIX.
Favero 2006, p. 86.

Codice acefalo. 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


35. Kraków (Repubblica di Polonia), Bibliotheka Jagiellónska, Ital. fol. 156 = Kraków BJ Ital. fol. 156

Sottoscrizione: Copiato da Gaugello Gaugelli a Urbino il 12 settembre 1461.

Ms. descritto in De Santis 2009. Contiene solo i metri.

Ms. non esaminato direttamente


36. London (Regno Unito), British Library, Additional, 27549 = London BL Add. 27549

Datazione: sec. XIV seconda metą
Localizzazione: cc. 1rA-103r
Rubrica: Qui comincia il libro primo d'Anniçio Mallio Torquato Severino Boeçio, ex co(n)solo ordinario, patriçio, Della philosophica co(n)solacione, reducto i(n) volga(r)e, nel q(ua)l s'i(n)duce Bo(ezio) di co(n)solacio(n) bisog(no)so lam(en)ta(n)te (e) la phi(losophi)a inquire(n)te la cagione et consolante.
Incipit prologo: Hic adinvenit o(m)nem viam discipline.
Incipit: I' che composi già versi et cantai.
Explicit: dina(n)çi agl'uochi del iudice che tucto dicerne.

La rubrica segue il prologo e precede il primo libro.

Chiose nei margini su due colonne, con lettere di richiamo (commentano il testo fino alla metà circa della prosa XI del terzo libro).

Cfr. Favero 2002, pp. 24 e 83–86
Favero 2006, pp. 86-88

Ms. esaminato direttamente in data 2002


37. London (Regno Unito), British Library, Additional, 31829 = London BL Add. 31829

Datazione: sec. XIV metą
Localizzazione: cc. 1r-79r
Incipit: Io che compuosi già versi (e) cantai.
Explicit: dinançi alli occhi del giudice che tutto dicerne.

Cfr. Favero 2002, pp. 24 e 86–87
Favero 2006, p. 88 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


38. Oxford, Bodleian Library, Canonici Italiano, 128 = Oxford BL Canon. it. 128


Cfr. Azzetta 2009, p. 65 n. 16.

Ms. non esaminato direttamente


39. Oxford, Bodleian Library, Canonici Italiano, 135 = Oxford BL Canon. it. 135


Cfr. Azzetta 2009, p. 65 n. 16.

Ms. non esaminato direttamente


40. Paris (Francia), Bibliothčque Nationale de France, Italien, 439 = Paris BNF It. 439

Datazione: sec. XV prima metą
Localizzazione: cc. 1r-105v
Rubrica: Incipit liber primus Boecii, De (con)solatione ph(ilosoph)ica
Incipit: I' che (com)puossi già versi et cantai.
Explicit: dina(n)ti li occhi del iudice che vede tucte cose.
Sottoscrizione: C. 106r: Presbiter hu(n)c libr(um) Nicolaus deniq(ue) scripsit.

Cfr. Milanesi 1864, p. XCI
Favero 2006, pp. 88-89 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


41. Paris (Francia), Bibliothčque Nationale de France, Italien, 904 = Paris BNF It. 904

Datazione: sec. XV
Localizzazione: cc. 1r-128v
Incipit prologo: Perciò ch(e) la nostra cognicione.
Incipit: A che compuose già versi et cantai.
Explicit: dinançi a li ochi del giudice ch(e) tucto dicerne.
Sottoscrizione: A c. 128v: G. de Ingrignectis.

Cfr. Favero 2006, pp. 89-90.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


42. Paris (Francia), Bibliothčque Nationale de France, Italien, 2024 = Paris BNF It. 2024

Datazione: sec. XV seconda metą

cfr. Favero 2002, pp. 24 e 107–109

Ms. non esaminato direttamente


43. Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, I VI 21 = Si BCI I VI 21

Datazione: sec. XIV fine
Localizzazione: cc. 1rA-40r
Rubrica: Qui comincia el libro p(ri)mo d'Annitio Malio Torquato Severino Boetio, ex consulo ordinario, patritio, Della philosofica co(n)solatione, redutto i(n) volgare, nel quale s'induce Boetio di (con)solatione bisognoso lame(n)ta(n)te et la philosophia i(n)q(ui)re(n)te la cagione e co(n)solante.
Incipit: Io che composi già versi et cantai.
Explicit: e con nullo anodamento di cagio(n)i.

Cfr. Milanesi 1864, p. LXXXIX
Favero 2006, pp. 90-91.

Codice mutilo. L'explicit cade all'interno della prima prosa del libro V.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


44. Torino, Biblioteca Nazionale Universitaria, N I 33 = To BNU N I 33

Datazione: sec. XIV seconda metą

cfr. FAVERO 2002, pp. 24 e 109–111

Ms. non esaminato direttamente


45. Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, Italiano, II 5 (4935) = Ve BNM It. II 5

Datazione: 1426
Localizzazione: cc. 2r-75r
Incipit prologo: Però che la nostra cognitione.
Incipit: Io che compuosi già versi (e) cantai.
Explicit: dinançi agl'occhi del giudice che vede tucte le cose.
Sottoscrizione:

C. 75r: Qui scrixit scribat, Senp(er) cun D(omi)no vivat. / Vivat in celis Ioha(n)es cun D(omi)no felis.



Cfr. Milanesi 1864, p. XC.
Favero 2006, pp. 91-92.

A c. 1r si legge: Questo libro è di Giovanni di Francesco Lioni, el quale scripse l'an(n)o mccccxxvi nella città d'Aquila. 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


46. Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, Italiano, II 88 (4880) = Ve BNM It. II 88

Datazione: sec. XIV seconda metą
Localizzazione: cc. 1rA-65vB
Incipit prologo: [...]ic adinvenit om(n)em viam discipline.
Incipit: [...] che composi già versi et tanti.
Explicit: dina(n)ci agl'ochi del iudice che tuto dicerne. 

Cfr. Milanesi 1864, p. XC
Favero 2006, pp. 92-93. 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


47. Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, Italiano, II 98 (4948) = Ve BNM It. II 98

Datazione: sec. XV
Localizzazione: cc. 1rA-39rB
Rubrica: Inceptio liber Boetii (et) istoria ei(us).
Incipit prologo: Bic adinvenit om(n)em viam discipline.
Incipit: I' che compuosi già versi e cantai.
Explicit: dinanzi a li occhi del giudice che tucto dicerne.

Cfr. Milanesi 1864, pp. XC–XCI
Favero 2006, p. 93 

Ms. esaminato direttamente in data 2002


48. Verona, Biblioteca Capitolare, CCCCLVII (300) = Vr BCa CCCCLVII (300)

Datazione: sec. XV
Localizzazione: cc. 3r-124v
Rubrica: Y(e)h(su)s Maria. Inco(m)incia il prohemio del libro di Boetio, De consolatione, tirato in lingua vulgare p(er)lo facundissimo et excellente poeta mis(ser) Çuane Boccatio de Certaldo, nel qual si tracta in prosa et rima come la philosophia dimanda molte questione gientile, a le qual poi Boetio risponde.
Incipit prologo: Perciò che la nostra cognitione.
Incipit: [I]o che conpuosi già versi e cantai.
Explicit: dinanci agli ochi del iudice che tuto dicerne.

Cfr. Favero 2002, pp. 24 e 99–101
Favero 2006, pp. 93-94

La rubrica ed un sonetto scritto a c. 125r (Oratio Feliciani Veronensis in s(an)ct(um) Severinu(m)) sono di mano di Felice Feliciano.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


49. Verona, Biblioteca Capitolare, CCCCLX (313) = Vr BCa CCCCLX (313)

Datazione: sec. XV
Localizzazione: cc. 1r-40v
Incipit prologo: Hic adinvenit omnem viam discipline.
Incipit: Io che co(m)puosi già versi e cantai.

Cfr. Favero 2002, pp. 24 e 101–103
Favero 2006, pp. 94-95.

Ms. esaminato direttamente in data 2002


Indice della scheda


Storia della tradizione
La tradizione manoscritta del volgarizzamento di Alberto della Piagentina del De consolatione philosophiae di Boezio si compone di quaranta testimoni completi (alcuni privi del prologo). A questi devono essere aggiunti: due codici contenenti solo le parti metriche, tre codici nei quali i metri sono stati inseriti in altri volgarizzamenti in prosa della Consolatio, quattro codici miscellanei nei quali sono stati copiati il prologo o alcune terzine (cfr. Favero 2006, pp. 61-62 e, inoltre, Azzetta 2009, p. 65 n. 16 per la segnalazione di CV BAV Barb. lat. 3985, di Oxford BL Canon. it. 128 e di Oxford BL Canon. it. 135,  Brancato 2012, p. 366 n. 36 e p. 406 per la segnalazione di Fi BML Ashb. 536, De Santis 2009 per la segnalazione di Kraków, Bibliotheka Jagiellónska, Ital. fol. 156 = Kraków BJ Ital. fol. 156).

Allo stato attuale degli studi sul testo della Filosofica consolazione non è possibile fornire una classificazione completa dei testimoni manoscritti, i cui rapporti appaiono complicati dalla presenza di innovazioni "intelligenti" e da sospetti fenomeni di contaminazione. Tuttavia, sulla base delle analisi contenute in Favero 2002, pp. 113-147 e in Favero 2007 (che non prendono in esame i codici segnalati da Azzetta 2009, da Brancato 2012 e da De Santis 2009 e tengono conto solo della varia lectio del prologo e delle parti metriche) è possibile dimostrare l'esistenza di un archetipo ed evidenziare come, a fronte di un insieme apparentemente inerte di codici, nei quali non si sono individuati né errori né innovazioni comuni, si distinguano testimoni di cui è possibile dimostrare parentele o, almeno, affinità. Sono stati riconosciuti, infatti, i seguenti due raggruppamenti: da un lato i mss. Fi BML LXXVI 71, LXXVI 76, BNC Bald. 147, CS F V 202, BR 1523, Ve BNM It. II 88, Vr BCa CCCCLVII (300) e CCCCLX (313), ai quali, con oscillazioni, si affiancano Fi BNC Magl. XXI 162 e BR 1596 e, dall'altro, i mss. Fi BML Gaddi rel. 96, Pal. 44 e BNC Magl. XXI 165. A quanto appena osservato, infine, si aggiunga che nel prologo si riconoscono alcune varianti (forse) redazionali e un probabile errore d'autore (Alberto avrebbe erroneamente reso con "Negroponte" il nome latino Pons Sontii).

Diverse sono le edizioni a stampa della Filosofica consolazione: Manni 1735 si servì di due codici: «uno del Sig. Abate Niccolò Bargiacchi, di alquanto minore antichità, l'altro non poco antico, della Libreria de i Signori Guadagni (ove ne son due) il quale ci addita il suo Volgarizzatore Maestro Alberto della Piagentina Fiorentino» (p. XII). I due manoscritti sono il Fi BR 1546 e il Fi BNC Pal. 382. Milanesi 1864 e Battaglia 1929 apportano alcune modifiche al testo Manni 1735 sulla basi di manoscritti conservati nelle biblioteche fiorentine. Coincide con l'edizione Battaglia il testo pubblicato da Falqui 1947, stampato in trecento copie numerate e privo di qualsiasi altra indicazione. Segre 1953, infine, pubblica, con alcune correzioni, il quinto libro secondo l'edizione Battaglia.

A partire dai primi anni Duemila l'attenzione degli studiosi si è rivolta anche allo studio e all'analisi del paratesto della Consolazione. Si segnalano, in particolare, Brugnolo 2003, nel quale si legge una disamina della mise en page del testo del volgarizzamento e degli elementi paratestuali che lo accompagnano nei diversi codici. Favero 2006, pp. 99-106, che fornisce alcune osservazioni sulle rubriche attributive, sul prologo, sulle chiose, sulle datazioni e sulle sottoscrizioni. Favero 2007b, che fornisce un'edizione delle chiose che commentano il nono carme del terzo libro (Padre celeste, che 'l mondo governi).

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Battaglia 1929 = Il Boezio e l'Arrighetto nelle versioni del Trecento, introduzione e note di Salvatore Battaglia, Torino, UTET, 1929 (Classici italiani)

Edizioni significative
Falqui 1947 = Della filosofica consolazione di Severino Boezio nel volgarizzamento di Alberto Fiorentino 1332, a cura di Enrico Falqui, Roma, xxx, 1947

Manni 1735 = Boezio Della Consolazione volgarizzato da Maestro Alberto Fiorentino co' motti de' filosofi ed un'orazione di Tullio Volgarizzamento di Brunetto Latini, Firenze, appresso Domenico Maria Manni, 1735

Milanesi 1864 = Il Boezio e l'Arrighetto. Volgarizzamenti del buon secolo, riveduti su' codici fiorentini, per cura di Carlo Milanesi, Firenze, Barbčra, 1864

Altre edizioni
Segre 1953 = Volgarizzamenti del Due e Trecento, a cura di Cesare Segre, Torino, UTET, 1953.

Bibliografia filologica
De Santis 2009 = Lorenzo De Santis, A New Witness to ser Alberto della Piagentina's Volgarizzamento of the De consolatione philosophiae by Boethius, «Fibula», 3 (2009), pp. 21-31.

Favero 2002 = Alessandra Favero, Nuovi studi sulla tradizione manoscritta e sul testo del volgarizzamento di Alberto della Piagentina del De consolatione philosophiae di Boezio, tesi di dottorato, Universitą degli Studi di Padova, a.a. 2001-02

Favero 2006 = Alessandra Favero, La tradizione manoscritta del volgarizzamento di Alberto della Piagentina del De consolatione philosophiae di Boezio, «Studi e problemi di critica testuale», 73/II (2006), pp. 61-115.

Favero 2007 = Alessandra Favero, Possibili varianti redazionali nel prologo del volgarizzamento di Alberto della Piagentina del De consolatione philosophiae di Boezio, «Critica del Testo», X / 2 (2007), pp. 169-186.

Gualdo-Palermo 2001 = Riccardo Gualdo - Massimo Palermo, La prosa del Trecento, in Ciociola 2001, pp. 359-414.

Altra bibliografia
Azzetta 2009 = Luca Azzetta, Tra i più antichi lettori del Convivio: ser Alberto della Piagentina notaio e cultore di Dante, «Rivista di studi danteschi», IX, I (2009), pp. 57-91.

Brancato 2012 = Dario Brancato, Readers and Interpreters of the Consolatio in Italy. 1300-1550, in A Companion to Boethius in the Middle Ages, edited by Noel Harold Kaylor, Jr., Philip Edward Phillips, Leiden, Brill, 2012, pp. 357-411.

Brugnolo 2003 = Furio Brugnolo, Testo e paratesto: la presentazione del testo fra Medioevo e Rinascimento, in Intorno al testo. Tipologie del corredo esegetico e soluzioni editoriali, Atti del Convegno di Urbino, 1-3 ottobre 2001, Roma, Salerno, 2003, pp. 41-60.

Favero 2007b = Alessandra Favero, Padre celeste, che 'l mondo governi: uno specimen del commento italiano al volgarizzamento di Alberto della Piagentina del De consolatione philosophiae di Boezio, in «L'ornato parlare». Studi di filologia e letterature romanze per Furio Brugnolo, Padova, Esedra, 2007, pp. 489-507.

Indice della scheda