Ricerca nella pagina:
 
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online

Pubblicazione periodica online

Direttore: Claudio Ciociola
ISSN 2280-9058
Periodicità: aggiornamento continuo
(le schede sono datate)

Filippi, Rustico di Filippo (detto il Barbuto)

(Firenze, 1240 ante - Firenze, 1291 post-1299-1300 ante)

Sonetti* (redaz.)

di Anna Bruni Bettarini

Notizie generali

Datazione: sec. XIII
Tipologia testuale: poesia
Genere: lirica
Nota metrica: 58 son., 1 son. dubbio


Tradizione dell'opera  
Tradizione diretta: manoscritti (7)
1. Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Chigi, L VIII 305 = CV BAV Chigi L VIII 305

Datazione: sec. XIV metà

De Robertis, Censimento, XLII (1965) n. 337

Ms. non esaminato direttamente


2. Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Urbinate latino, 697 = CV BAV Urb. lat. 697

Datazione: sec. XIV seconda metà


Ms. non esaminato direttamente


3. Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Vaticano latino, 3214 (antica segnatura bembesca nel taglio sup. XXX, prov. Fulvio Orsini, Librti volgari 10) = CV BAV Vat. lat. 3214

Datazione: 1523

De Robertis 1964, n. 304

Ms. non esaminato direttamente


4. Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Vaticano latino, 3793 = CV BAV Vat. lat. 3793

Datazione: sec. XIII/XIV
Localizzazione: cc. 160r-162v, 163r-164v, 171r-v


Ms. non esaminato direttamente


5. Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Vaticano Latino, 4823 (copia di CV BAV Vat. lat. 3793 fatta eseguire da Angelo Colocci) = CV BAV Vat. lat. 4823

Datazione: sec. XVI prima metà
Localizzazione: cc. 371r, 405r-414r, 426r-427v


Ms. non esaminato direttamente


6. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Magliabechiano, VII 1040¹º (Strozzi 767) = Fi BNC Magl. VII 1040¹º

Datazione: sec. XIV/XV

De Robertis, Censimento, XXXVII (1960) n. 50

Ms. non esaminato direttamente


7. Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, Italiano, IX 529 (10629, prov. Avv. C. Bologna, acquistato nel 1903) = Ve BM It. IX 529

Datazione: sec. XIV prima metà

De Robertis, Censimento, XL (1963), n. 297

Ms. non esaminato direttamente


Indice della scheda


Storia della tradizione

Tutti i sonetti di Rustico sono contenuti in CV BAV Vat. lat. 3793 [=V] a partire dal n. 813 della numerazione interna al codice sotto la didascalia «Rustico Filippi» ripresa di seguito ad ogni componimento come «Rustico medesimo», anche in quelli che non sono strettamente contigui. I sonetti di argomento cortese chiudono il fascicolo XXIV, che ha la consistenza di un ternione e corrisponde al XXII dell'assetto attuale (Palma 2001),  alle cc. 160r-162v, nn. 813-840, quelli di materia comica inaugurano il fascicolo seguente, non numerato ma indicato come XXV (ora XXIII),  alle cc. 163r-164v, nn. 841-9, 851-60, con la debole frattura dovuta all’inserzione di un sonetto di Pietro Morovelli alla fine di c. 163v, n.° 850;  la serie quindi si interrompe e riprende alle cc. 171r-v, nn. 919-28, con la rubrica «Rustico medesimo»,  dopo un intervallo coperto da 58 testi. Per risolvere tale discontinuità Santangelo 1928, pp. 39-41, ripreso da Panvini 1953, p. 20, avanza l'potesi che il secondo foglio, costituito dalle cc. 164-171, sia stato arbitariamente inserito nel fascicolo XXV rendendolo l’unico quinterno del codice. Il foglio sarebbe residuale di un intero quaderno contenente rime di Rustico da collocare a seguito del fascicolo XXIV; l'entità della perdita, valutabile in base all'impianto delle carte, saebbe intorno ai sessanta sonetti. In tali carte sarebbe  avvenuta, e forse segnalata, la transizione tra le rime cortesi e quelle comiche; col foglio idealmente sistemato tra i due fascicoli presenti, pur nella consistenza della lacuna, verrebbe recuperata la continuità delle rime del Filippi, nell'ordine dei nn. 813-40 + 851-60 + 919-28 + 841-49,  e giustificata la costanza della rubrica, mentre il sonetto del Morovelli si porrebbe naturalmente di seguito. I materiali della sezione sarebbero invece integri secondo Levin 1986, pp. 6-10, ma i primi due fogli del fasc. XXV, rispettivamente cc. 163-172 e 164-171, avrebbero costituito un duerno indipendente da porre dopo il fasc. XXIV: risulterebbe così distinto il corpus di Rustico dai sonetti degli altri autori, salvo la presenza del componimento allotrio a c. 163v. La tesi è condivisa da Holmes 2000, p. 203 nota 9.
Riconsiderando le argomentazioni di Santangelo 1928, Giunta 1995, pp. 35-39 si chiede come il foglio residuo di un eventuale quaderno perduto non abbia avuto una collocazione aggiuntiva, o iniziale o finale, rispetto ai fascicoli contigui e sia stato invece precocemente inserito all'interno di uno di essi, come mostra la continuità della numerazione antica, la quale esclude che l'attuale ordine dei fogli sia conseguente a un intervento recenziore. La connessione tra i due fascicoli XXIV e XXV sarebbe assicurata solo se le carte ipotizzate come mancanti fossero dedicate solo a rime di Rustico, per cui verrebbe a crearsi il caso unico di un quaderno monografico non riservato nel codice «né al più rinomato Guittone né ai suoi pupilli fiorentini». Se nella composizione attuale non è rilevato il passaggio tra le forme stilistiche, coincidendo questo «in maniera sospetta col cambio di quaderno», si nota tuttavia un'equivalenza numerica tra i 28 sonetti cortesi e i 29 componimenti comici, «e con anzi la possibilità di pareggiare del tutto i conti sommando alla prima serie l'unico sonetto in tenzone di Rustico (V 623 Due cavalieri valenti d'uno paraggio)». Questo sarebbe avvenuto a copia ultimata del quaderno stesso, come fanno presumere gli elementi materiali (inchiostro, modulo delle lettere) coerenti tra le due carte sodali, distinte dal «continuum scrittorio» dei due fascicoli contigui. Le caratteristiche non omologhe al resto del fascicolo delle cc. 164-171 sono confermate da Palma 2001, p. 49 nota 8. Nell'ordinamento editoriale dei sonetti di Rustico potrebbe essere realizzata l'estrazione virtuale del foglio pubblicando «prima i ventotto sonetti amorosi di cc. 160 r.-162 v. quindi i venti trascritti lle due carte solidali 164 e 171 (...), infine i nove testi di c. 163», ordinamento nel quale la transizione tra i due registri verrebbe segnata da A voi, che ve n'andaste per paura (Buzzetti Gallarati 2005, n° X) «primo dei venti sonetti, che unico tra tanti non può proprio dirsi 'comico'». In conseguenza dell'«eccezionale compattezza» e della simmetria tra le due sezioni, cortese e comica,«è (...) realistico pensare che la serie di Rustico in V abbia a monte, se non un vero e proprio 'libro d’autore' assemblato e ordinato dal poeta, una raccolta o antologia individuale elaborata da un compilatore (...) con l'intento di dare congrua esemplificazione di entrambe le maniere». Marrani 1999, p. 61, convinto che «niente ci assicura che stabilire l'eziologia delle incongruenze dell'attuale allestimento di V equivalga a restaurare un originario criterio ordinatore dei testi», professa fedeltà all'ordine del manoscritto, come già Federici 1899, anche nella precedenza del sonetto scambiato da Rustico con Bondie Dietaiuti che in V apre il fascicolo dedicato alle tenzoni. Gli interventi sulla questione sono vagliati da Buzzetti Gallarati 2005, pp. 58-66 e Buzzetti Gallarati 2005a, pp. 140-46. La studiosa aggiunge alcune osservazioni a corollario dell'ipotesi di Santangelo 1928 per quato riguarda l'inserimento e foglio esistente nel supposto quaderno perduto, nella possibilità che esso fosse il foglio più esterno o più interno. Nel primo caso si avrebbe una prevalenza numerica di sonetti comici in quanto il contenuto delle due carte estreme 164 e 171 imporrebbe l'omogeneità di genere anche per i componimenti dei fogli dispersi,  in continuità con l'inizio del fasc. XXV; se invece il foglio fosse stato collocato al centro, i testi delle prime tre carte perdute potevano essere, se non rime di altri autori  per segnare uno stacco, sonetti cortesi di Rustico «in prosecuzione a quelli accolti nelle ultime carte del fasc. XXIV», prima di passare a quelli comici con il foglio esistente e con le altre tre carte postulate a completezza del quaderno. Nella seconda specificazione si ricostituirebbe, anche coll'aggiunta di testi dati come perduti, un sostanziale equilibrio nella consistenza tra la serie comica e quella amorosa. Misurandosi con la tesi di Giunta 1995, Buzzetti Gallarati 2005, pp. 65, 68 accoglie le osservazioni paleografiche sulle cc. 164, 171, ma ipotizza che in quelle carte i sonetti siano stati copiati in un tempo diverso dal resto del fascicolo non per omissione involontaria, ma per una selezione che avrebbe portato l'amanuense a privilegiare i testi cortesi e a escludere in prima istanza una decina di quelli comici che «si segnalano per crudezza di linguaggio e contenuto». La compattezza della tradizione costituisce la condizione fondamentale perchè si possa guardare alle due sezioni come «a due canzonieri (...) sia pure nell'accezione meno specifica del temine». Buzzetti Gallarati 2001b e Buzzetti Gallarati 2002b dedica due studi  preparatori dell'edizione al manoscritto CV BAV Vat. lat. 4823 [= Va], «descriptus di V, o forse suo gemello o affine», in precedenza non considerato nella recensio delle rime di Rustico, appartenuto a Angelo Colocci che vi appone le sue postille. La collazione dei sonetti sui due codici ha «riaperto qualche interrogativo circa la dipendenza diretta del manoscritto Colocci dal codice più antico»; conseguentemente a questi risultati Buzzetti Gallarati 2005, p. 76 afferma che «una nuova edizione dei sonetti di Rustico deve (...) registrare la varia lectio di Va (varianti di sostanza), i suoi possibili piccoli contributi alla restitutio textus e almeno le più significative postille di Colocci» per il contributo che se può trarre per l'interpretazione.  
Il son. I’ ag[g]io inteso che sanza lo core (Buzzetti Gallarati 2009, n° XIII), è tramandato anche da CV BAV Vat. lat. 3214 [=V1] con la didascalia Questo fece Rusticho barbuto. Il fatto che sia «l'unico testo del canzoniere di Rustico a godere di una circolazione estravagante» dà conferma dell'importanza del componimento il quale avrebbe avuto «udienza presso Dante e Guido Cavalcanti» secondo Maffia Scariati 2003, che , a partire da una nota a margine del 2° e 7° rigo del testo in V «corona di sonetto», analizza gli elementi tematici e gli aspetti formali che provano i collegamenti nel gruppo di sonetti nn. 825-840 a costituire la corona segnalata dalla glossa. Il componimento di corrispondenza con Bondie Dietaiuti Due cavalier valenti d'un paraggio (Buzzetti Gallarati 2009 p. 212) oltre che in  V si trova in CV BAV Chig. L VIII 305 [=C]  adespoto, in Ve BNM It. IX 529 [=Mc] con l’attribuzione al Notaio, in Fi BNC Magl. VII 1040 [=Mg] che lo dà a Pallamides di Bellindote.  Su quest'ultima attribuzione insiste Rossi 1997 p. 25, sostenendola anche con argomenti contenutistici. La scelta tra lezioni adiafore coinvolge anche l’incipit che in Marti 1956 è Due cavalier cortesi d’un paraggio, con l’aggettivo presente in C Mg.
Il ms. CV BAV Urb. lat. 697 [U] attribuisce a Rustico barbuto il sonetto Vogliendo contentarmi di composte (n° 59), pubblicato come dubbio da Federici 1899 ma poi non ripreso nelle successive edizioni fino a Marrani 1999 che lo dà in “Appendice”. Buzzetti Gallarati 2005, p. 75 spiega perché esclude il componimento dall'edizione.
Il corpus di Rustico è stato pubblicato nella riproduzione fotogafica di V da Leonardi 2000-2001; dell'intero codice dà l'edizione diplomatica Egidi 1908, edizioni interpretative forniscono di V D'Ancona-Comparetti 1875-1888 e Avalle 1992. Pubblica tutti i sonetti di Rustico Federici 1899: attribuisce al Filippi 59 componimenti certi, inserendo senza alcuna giustificazione un sonetto a c. 165r di V Come fontana quando l'agua spande; dubbi vengono invece avanzati per il sonetto tradito da U. Edizioni integrali sono nelle raccolte di autori diversi sotto il segno del genere di Massèra 1920Marti 1956Vitale 1956; monografiche quelle di Mengaldo 1971 e di Marrani 1999. Buzzetti Gallarati pubblica separatamente i componimenti satirici e giocosi (Buzzetti Gallarati 2005) e quelli amorosi e la tenzone (Buzzetti Gallarati 2009), al fine di interpretare modernamente «lo status di due raccolte indipendenti» con le quali il Filippi «già agli occhi dei contemporanei doveva risultare autore pienamente e anche materialmente bifronte». La prevalente disposizione editoriale delle rime comiche anticipate a quelle cortesi potrebbe rispondere all'onda lunga dell'« entusiasmo vivo fin dai primi critici che si sono occupati di Rustico, per la scoperta di un caposcuola del genere comico» (Marrani 1999, p. 59), a partire da Casini 1880 e Del Lungo 1899, insieme alla sottovalutazione della poesia amorosa, intesa di maniera, come nel giudizio di Sanesi 1899. Tale anticipo, che contraddice la sequenza nel manoscritto, non trova giustificazione nemmeno in dati cronologici, essendo scarsi gli elementi in questo senso probanti, e nessuno comparativo, rintracciabili nel corpus: ad esempio può essere datato posteriormente al 1266 il sonetto A voi, che ve ne andaste per paura (Buzzetti Gallarati 2005, n° X), dal momento che i primi versi paiono alludere alla restaurazione guelfa dopo la battaglia di Benevento; ante 1273 il son. Buono inconincio ancora fosse veglio, (Buzzetti Gallarati 2005, n° XIII) sulla data di morte del cardinale Ottaviano degli Ubaldini che potrebbe essere il "cardinal" del v. 14; il 1277 segnerebbe il termine ante quem per A voi, messer Iacopo comare (Buzzetti Gallarati 2005, n° XIII) e estensivamente per Fastel, messer fastidio de la caza (Buzzetti Gallarati 2005, n° XVIII) se si identifica il destinatario dei sonetti con Iacopo da Lèona morto in quell'anno, come pensano, dopo Federici, Rossi 1999 e Buzzetti Gallarati 2002, pp. 759-62 e Buzzetti Gallarati 2005, pp. 149, 152. Che di contro esigenze compositive determinino la precedenza in V delle rime cortesi in quanto esse «darebbero ragione dei suoi rapporti con gli altri rimatori di Firenze» è rilevato da Bruni 1990, p. 552 e prima da De Robertis 1985 ,p. 392 per il quale «par bene che il poeta comico (...) sia lui (...) a ridosso del tragico, nettamente inquadrato da Dante e Cavalcanti (...) e che in grazia di questo sia stato convogliato (...) nel grande canzoniere». La valutazione critica della netta distinzione dei registri stilistici orienta l'analisi diretta come in Marti 1953, pp. 54-56 che produce esempi dei due sistemi formali e lessicali paralleli, corretto nella casistica da Contini 1954, pp. 223-24. La nozione del " bifrontismo" è sostenuta da Mengaldo 1971, p. 5 per il quale Rustico «attua la sperimentazione bifronte (...) con un impegno egualmente distribuito nei due settori. Marrani 1999 intende superare la visione dicotomica, provando con esempi a livello linguistico e di strutture sintattiche la permeabilità dei generi e «una fondamentale unità compositiva».
Per quanto riguarda l'ordinamento interno delle sezioni Massèra 1920, p. 321 dice di essere intervenuto in base al contenuto e a possibili indizi cronologici. Su tale di sposizione interviene Marti 1956 con alcuni aggiustamenti nella serie dei sonetti comici, aggiustamenti accolti da Mengaldo 1971. L'ordine del manoscritto, recuperato dopo Federici 1889 da Marrani 1999, è mantenuto anche da Buzzetti Gallarati 2005 e Buzzetti Gallarati 2009. I rapporti contenutistici e formali tra i testi nella seriazione di V sono analizzati da Marrani 1999, pp. 64-66, e, in particolare per le rime amorose, da Buzzetti Gallarati 2009, pp. 60-71, che considera quei legami non tanto funzionali a collegare i sonetti in corona, nemmeno per il gruppo preso in considerazione da Maffia Scariati 2003, «ma finalizzati alla costruzione di un corpus omogeneo», e di conseguenza riconoscibili a prescindere dall'ordine di successione dei componimenti.
Il radicamento del Filippi nell'ambiente poetico contemporaneo è documentato dalla corrispondenza con Bondie Dietaiuti e dal sonetto a lui dedicato da Iacopo da Lèona, Segnori, udite strano malificio nonché, sul piano della fortuna testuale, dai riscontri con rime di Dante e di Guido Cavalcanti del sonetto I' ag[g]io inteso che sanza lo core (Larson 2000, pp. 98-100). Un pieno riconoscimento tributa a Rustico, sulla parola di Palamidesse Bellindote, Brunetto Latini nell'indirizzargli il Favolello vv. 135-163 (Contini 1960, vol. II, pp. 283-284). Brunetto richiede, in un gioco di do ut des, un'opera di Rustico usando il termine trovato, che potrebbe essere relativo o a un singolo sonetto, specificamente di natura politica (Rossi 1997, pp. 13, 24-25), o all'insieme della sua produzione comica (Federici 1889, Marti 1956, Vitale 1956) o cortese (Maffia Scarati 2003, p. 111 che ipotizza in alternativa «un componimento morfologicamente più esteso» e Buzzetti Gallarati 2009, p. 19). Si è anche data un'interpretazione più estesa dei rapporti col Latini, identificando in Rustico il fino amico caro invocato come consulente da Brunetto all'interno del Tesoretto vv. 2427 ss. (Sundby 1884, p. 39, ripreso da Contini 1960, vol. II, p. 259). Secondo Muner 1971 che considera il Latini autore del Fiore, nella figura dell'Amico che affianca l'Amante in funzione consolatoria (Contini 1984  sonn. XI, XLVII, XLXIX) si adombrerebbe lo stesso Rustico.
L'accusa a Rustico Barbuto di aver vituperato le donne avanzata da Francesco da Barberino nei Documenti d'Amore (Egidi 1905-1912, vol. I, pp. 90-91) pare a Pèrcopo 1907, pp. 49 ss. non commisurata all'opera nota del poeta. Il lavoro di maggiore estensione e dalle idonee caratteristiche di contenuto sarebbe il Fiore, anche sul fondamento di richiami lessicali. L'attribuzione è contestata da Parodi 1922, p. X e non ha trovato in seguito altri sostenitori; documenta analiticamente i riscontri del Fiore con le rime di Rustico Buzzetti Gallarati 1996.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Buzzetti Gallarati 2005 = Rustico Filippi, Sonetti satirici e giocosi, a cura di Silvia Buzzetti Gallarati, Roma, Carocci, 2005

Buzzetti Gallarati 2009 = Rustico Filippi, Sonetti amorosi e tenzone, a cura di Silvia Buzzetti Gallarati, Roma, Carocci, 2009 (Biblioteca Medievale) 

Edizioni significative
Avalle 1992 = Concordanze della lingua poetica italiana delle origini (CLPIO), vol. I, a cura di D’A. S. Avalle e con il concorso dell’Accademia della Crusca, Milano-Napoli, Ricciardi, 1992 (Documenti di filologia, 25)
pubblica V

Contini 1960 = Poeti del Duecento, 2 voll., Milano-Napoli, Ricciardi Editore, 1960, vol 2° p. 365
pubblica i nn. I, II, VI, VIII, XIII, XV, XVIII, XIX, XXII, XXIV di Buzzetti Gallarati 2005

D'Ancona-Comparetti 1888 = Le antiche rime volgari secondo la lezione del codice Vaticano 3793, a cura di A. D'Ancona e D. Comparetti, Romagnoli, Bologna, 1875-88, voll. 5
pubblica V

Marrani 1999 = Giuseppe Marrani, I sonetti di Rustico Filippi, «Studi di Filologia Italiana», LVII (1999), pp.33-199
pubblica pp. 212-213 e i nn. I-XXVIII di Buzzetti Gallarati 2009; nn. I-XXIX di Buzzetti Gallarati 2005, un sonetto dubbio 

Marti 1956 = Mario Marti, Poeti giocosi del tempo di Dante, Milano, Rizzoli, 1956, pp. 95-104
pp. 29-91, pubblica nn. I-XXIX di Buzzetti Gallarati 2005; I-XXVIII, sonn. pp. 212-213 di Buzzetti Gallarati 2009

Massera 1920 = Aldo Francesco Massera, Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, a cura di Francesco Massera, 2 voll., Bari, Laterza, 1920 (nuova edizione riveduta e aggiornata da Luigi Russo, Bari Laterza, 1940)
vol. I, pp. 1-30, pubblica i nn. I-XXIX di Buzzetti Gallarati 2005; nn. I-XXVIII, sonn. pp. 212-213 di Buzzetti Gallarati 2009

Mengaldo 1971 = Rustico Filippi, Sonetti, a cura di Pier Vincenzo Mengaldo, Torino, Einaudi, 1971
pubblica nn. I-XXIX di Buzzetti Gallarati 2005; nn. I-XXVIII, sonn. pp. 212-213 di Buzzetti Gallarati 2009 

Vitale 1956 = Rimatori comico-realistici del Due e Trecento, a cura di Maurizio Vitale, Torino, Utet, 1956
pubblica nn. I-XXIX di Buzzetti Gallarati 2005; nn. I-XXVIII, sonn. a pp. 212-213 di Buzzetti Gallarati 2009 

Altre edizioni
Casini 1913 = Tommaso Casini, Un poeta umorista del sec. XIII, in Scritti danteschi, Città di Castello, Ed. Lapi, 1913, pp. 225-55
pubblica nn. X, XVIII, I, V, XXVIII, VIII, XI di Buzzetti Gallarati 2005; i nn. V, IV, XXVII di Buzzetti Gallarati 2009

Catenazzi 1977 = Poeti fiorentini del Duecento, Brescia Morcellana, 1977
pubblica il son. a p. 212 di Buzzetti Gallarati 2009 

Comunale 1928 = Italo Comunale, Rustico di Filippo, Salerno, tip. Beraglia, 1928
pubblica nn. X, XXVI, XVIII, I, III, XII, VI, VIII, XV, XXI, XIV, XVII, VII, XXV, XI, XXVII di Buzzetti Gallarati 2005; n° VIII di Buzzetti Gallarati 2009

Crescimbeni 1711 = Comentarj del canonico Gio· Mario Crescimbeni (...) intorno alla sua Istoria della Volgar Poesia, Roma, Per Antonio de’ Rossi alla Piazza di Ceri, 1711, vol. III, lib.I p. 57
pubblica n° XIII di Buzzetti Gallarati 2009

Del Lungo 1899 = Isidoro Del Lungo, Un realista fiorentino de’ tempi di Dante, in «Rivista d’Italia», II, n° III (1899), pp. 193-212
pubblica i nn. III, VI, XXVIII, VIII, XV, XIV, XVII, VII, XXV, XXVI, XXVII di Buzzetti Gallarati 2005

Federici 1899 = Vincenzo Federici, Le rime di Rustico di Filippo rimatore fiorentino del sec. XIII, Bergamo, Istituto Italiano d’Arti grafiche, 1899
pubblica I-XXVIII, sonn. pp. 212-213 di Buzzetti Gallarati 2009, I-XXIX di Buzzetti Gallarati 2005, attribuisce il son. Come fontana quando l'agua spande, un son. dubbio 

Guerrieri Crocetti 1925 = Camillo Guerrieri Crocetti, La lirica predantesca, Firenze, Vallecchi, 1925
pubblica i nn. IX, VIII di Buzzetti Gallarati 2009; VIII, XV di Buzzetti Gallarati 2005

Monaci-Arese 1955 = Ernesto Monaci, Crestomazia italiana dei primi secoli, con prospetto grammaticale e glossario. Nuova edizione riveduta e aumentata per cura di Felice Arese, Roma-Napoli-Città di Castello, Società editrice Dante Alighieri, 1955.
pubblica i nn. VIII, XI, XIII, XXI di Buzzetti Gallarati 2009; nn. I, VI, VIII, X, XI, XV di Buzzetti Gallarati 2005

Morini 1997 = Luigina Morini, Poeti giocosi, in Antologia della poesia italiana - Duecento, diretta da Cesare Segre e Carlo Ossola, Torino, Einaudi-Gallimard, 1997, pp. 443-449
pp. 443-449, pubblica i nn. XIII, X, I, VI, VIII, XV, XXIV di Buzzetti Gallarati 2005

Nannucci 1874³ = Vincenzo Nannucci, Manuale della letteratura italiana del primo secolo della lingua italiana, Firenze, Barbera e Bianchi, 18743, voll. 2 pp. 484-7
pubblica il son. pp. 212,  nn. XII, IX, XXIV, XVII, XXI, XIII di Buzzetti Gallarati 2009

Panvini 1962 = Le rime della scuola siciliana, a cura di Bruno Panvini, Firenze, Olschki, 1962-1964, voll. 2
pubblica i sonn. pp. 212-213 di Buzzetti Gallarati 2009

Prezzolini 1926 = Giuseppe Prezzolini, La poesia italiana prima di Dante, Milano, Mondadori, 1926
pubblica i nn. I, XV di Buzzetti Gallarati 2005; son. p. 212 di Buzzetti Gallarati 2009

Quaglio 1970 = Anton Enzo Quaglio, La poesia realistica in Il Duecento dalle Origini a Dante, in Letteratura italiana - Storia e Testi, Bari, Laterza, 1970, vol. I., t. II, pp. 9-77  
pubblica i nn. X, VI, VIII, XIX, XXIV, XXII, XX di Buzzetti Gallarati 2005; nn. XXIV, XIV, X, IX, XXI di Buzzetti Gallarati 2009

Rossi 1999 = Luciano Rossi, I sonetti di Jacopo da Leona in Il genere «tenzone» nelle letterature romanze delle Origini. Atti del Covegno internazionale, Losanna 13-15 Novembre 1997, a cura di Matteo Pedroni e Antonio Staüble, Ravenna, Longo, 1999, pp. 111-32
pubblica nn. XIII, XVIII, XVI, XI, XXI di Buzzetti Gallarati 2005

Stanghellini 2004 = Rustico Filippi, I trenta sonetti realistici, a cura di Menotti Stanghellini, Siena, Accademia dei Rozzi, 2004
pubblica i nn. I-XXIX di Buzzetti Gallarati 2005, aggiunge tra i certi il son. Vogliendo contentarmi di composte, attribuisce a Rustico il son. Guido, quando dicesti "pasturella"   

Trucchi 1846 = Francesco Trucchi, Poesie italiane inedite di Dugento Autori dall'origine della  lingua infino al secolo decimosettimo, Prato, Guasti, 1846-47, voll. I, pp.149-151, 176
pubblica il son. a p. 212, nn. XXI, XXIV di Buzzetti Gallarati 2009; nn. XIX, VII, XXVIII, VIII, XVI, XXVII, XXVI, I, XIV, XIII, XII, III, IV di Buzzetti Gallarati 2005

Valeriani 1816 = Poeti del primo secolo,  [a cura di Lodovico Valeriani], Firenze, [presso l'Accademia della Crusca], 1816, vol. I, pp.312, 13
pubblica n° XIII di Buzzetti Gallarati 2009

Bibliografia filologica
Avalle 1977 = D'Arco Silvio Avalle, Ai luoghi di delizia pieni. Saggio sulla lirica italiana del XIII secolo, Milano-Napoli, Ricciardi, 1977
pubblica i sonn. alle pp. 212-213 di Buzzetti Gallarati 2009

Becherucci 2001 = Isabella Becherucci, recensione a Marrani 1999, in «Per leggere» I (2001), pp. 159-160
pp. 159-160

Bentivogli 2008 = Bruno Bentivogli, recensione a Buzzetti Gallarati 2005, in «Studi e problemi di critica testuale», LXXVI,(2008), pp. 303-305

Berisso 2000 = Marco Berisso, La raccolta dei poeti perugini del Vat. Barberiniano Lat. 4036, Firenze, Olschki, 2000

Berisso 2006 = Marco Berisso, recensione a Buzzetti Gallarati 2005, in «Rassegna bibliografica della letteratura italiana», CX, (2006), pp. 100-101

Buzzetti Gallarati 2001b =

Sivia Buzzetti Gallarati, Rustico "comico" in Va (ms. Vaticano Latino 4823), in «Rivista di studi testuali», III, (2001), pp. 63-95


Buzzetti Gallarati 2002b = Silvia Buzzetti Gallarati, Rustico "cortese" in Va (ms. Vaticano latino 4823), in «Rivista di studi testuali», IV, (2002), pp. 77-103  

Buzzetti Gallarati 2005a =

Silvia Buzzetti Gallarati, La produzione e la tradizione manoscritta dei poeti "realistici" e "satirici" delle origini, oggi: caso, selezione, volontà riordinatrice, in Liber, fragmenta, libellus, prima e dopo il Petrarca. Atti del Seminario internazionale, Bergamo 23-25 ottobre 2003, Firenze, Edizioni del Galluzzo, 2005, pp. 135-168


Contini 1951 [2007] = Gianfranco Contini, Schede su testi antichi, in «Lingua nostra», XII, (1951), pp. 63-66 , [ripubblicato in Gianfranco Contini, Frammenti di filologia romanza - Scritti di ecdotica e linguistica (1952-1989), a cura di Giancarlo Breschi, Firenze, edizioni del Galluzzo, 2007, vol. II, pp. 1363-1372] 

Contini 1954 = G. Contini, Le rime di Guido delle Colonne, in «Bollettino del Centro di Studi Filologici e Linguistici siciliani» II (1954), pp. 178-203; poi in veste autonoma Firenze, Edizioni Sansoni Antiquariato, 1954

Contini 1961 [1986, 2007] =

Gianfranco Contini, Esperienze d'un antologista del duecento poetico italiano, in Studi e problemi di critica testuale, Bologna, Commissione per i Testi d Lingua, 1961 [ripubblicato in Gianfranco Contini, Breviario di Ecdotica,, Milano-Napoli, Ricciardi Editore, 1986 (Torino, Einaudi, 1992), pp. 175-210; poi in Gianfranco Contini, Frammenti di filologia romanza - Scritti di ecdotica e linguistica (1932-1989), a cura di Giancarlo Breschi, Firenze, Edizioni del Galluzzo, 2007, vol. I, pp. 155-187      


De Robertis 1985 = Domenico De Robertis, Problemi di filologia delle strutture in La critica del testo. Problemi di metodo ed esperienze di lavoro. Atti del convegno di Lecce, 22-26 ottobre 1984, Roma, Salerno, 1985, pp. 383-401

Giunta 1995 = Claudio Giunta, Un’ipotesi sulla morfologia del canzoniere Vat.Lat. 3793, in «Studi di Filologia Italiana», LIII (1995), pp. 23-54

Marcozzi 2000 = Luca Marcozzi, recensione a Marrani 1999, in «Critica del testo», III, pp. 1193-1195

Marti 1952 = Mario Marti, Revisione ed interpretazione di due sonetti di Rustico di Filippo, in «Giornale storico della letteratura italiana» CXXIX (1952), pp. 26-30

Marti 1953 = Mario Marti, Cultura e stile nei poeti giocosi del tempo di Dante, Pisa, Nistri - Lischi, 1953 

Marti 1960a = Mario Marti, recensione a Vitale 1956, in «Giornale storico della letteratura italiana», LXXVII, (1960), pp. 117-140

Palma 2001 = Marco Palma, Osservazioni sull’aspetto materiale del canzoniere vaticano, in I canzonieri della lirica italiana delle origini, vol. IV Studi critici, a cura di Lino Leonardi, Firenze, SISMEL, Edizioni del Galluzzo, 2001, pp. 43-55

Panvini 1953 = Bruno Panvini, Studio sui manoscritti dell’antica lirica italiana, «Studi di Filologia Italiana», XI (1953), pp. 5-135

Roncaglia 1946 = Aurelio Roncaglia , Correzioni al testo delle rime di Rustico di Filippo, «Annali dela Scuola Normale Superiore di Pisa», serie II, vol. XV (1946), pp. 201-5

Sanesi 1899 = Ireneo Sanesi, recensione di Vincenzo Federici, Le rime di Rustico di Filippo rimatore fiorentino del sec. XIII, Bergamo, Istituto Italiano d’Arti grafiche, 1899, in «Rassegna bibliografica della letteratura italiana», VII (1899), pp. 193-99

Santangelo 1928 = Salvatore Santangelo, Le tenzoni poetiche nella leteratura italiana delle origini, Genève, Olschki, 1928

Segre 1960 = Cesare Segre, rec. a MARTI 1956, in «Giornale storico della letteratura italiana» LXXVII (1960), pp. 105-117, in part. 107-109
in part. 107-109

Trousselard 2007 = Sylvain Trousselard, recensione a Buzzetti Gallarati 2005, in «Italies», XI, (2007), pp. 697-700

Altra bibliografia
Bisiacco-Henry - Trousselard 1996 = Nella Henry Bisiacco et Sylvain Trousselard, Traduction des sonnets comiques de Rustico Filippi, in Hommage à Jaqueline Brunet, Besançon, Imprimerie de la Faculté de Belles Lettres, 1996

Bisiacco-Henry - Trousselard 1997 = Nella Henry Bisiacco et Sylvain Trousselard, Bibliografe de la poésie comique des XIIIe et XIVe siècles, in «Chonique italiennes», numéro hors série, 1997

Bisiacco-Henry - Trousselard 1998 = Rustico Filippi, Les sonnets comiques et courtois, présentation et traduction par Nella Henry Bisiacco et Sylvain Trousselard, La Rochelle (Charente-Maritime), Rumeur des âges, 1998 

Bisiacco-Henry 1988 = Nella Henry Besiacco, Les effets de la parodie dans un sonnet comico-réaliste de Rustico di Filippo, in «Chroniques italiennes», XV, (1988), pp. 63-104 

Bisiacco-Henry 1994 =

Nella Henry Bisiacco, L'ironie dans la poésie comique: Rustico di Filippo, in «Filigrana», II, (1994), pp. 11-32 


Boillet 1994 = Anthologie biligue de la poésie italienne, édition publiée sous la direction de Danielle Boillet, Paris, Gallimard, 1994

Bologna 2001 = Corrado Bologna, La copia colocciana del canzoniere Vaticano (Vat. lat. 4823), in I canzonieri della lirica italiana delle origini, vol. IV Studi critici, a  cura di Lino Lenardi, Firenze, Edizioni del Galluzzo, 2001, pp. 105-152

Bruni 1990 = Francesco Bruni, Tradizione intermittenti, poesia "comica" e letteratura didattica fra Due e Trecento, in Storia della civiltà letteraria italiana, a cura di Giorgio Barberi Squarotti, vol. I, t. 2° (Dalle Origini al Trecento), Torino, Utet, pp. 515-593

Buzzetti Gallarati 1984 = Silvia Buzzetto Gallarati, Sull'organizzazione del discorso comico nella produzione giocosa di Rustico Filippi, in «Medioevo romanzo», IX (1984), pp. 189-214

Buzzetti Gallarati 1996 = Silvia Buzzetti Gallarati, La memoria di Rustico nel «Fiore», in Studi di filologia medievale offerti a d'Arco Silvio Avalle, Milano-Napoli, Ricciardi Editore, 1996, pp. 65-98

Buzzetti Gallarati 2000 = Silvia Buzzetti Gallarati, Alle origini di un linguaggio: la poesia satirica di Rustico Filippi (I), in «Medioevo Romanzo», XXIV, (2000), pp. 346-384

Buzzetti Gallarati 2001a = Silvia Buzzetti Gallarati, Alle origini di un linguaggio: la poesia satirica di Rustico Filippi (II), in «Medioevo Romanzo», XXV, ("001), pp. 82-113

Buzzetti Gallarati 2002a = Silvia Buzzetti Gallarati, Iacopo da Lèona, "Segnori udite strano malificio": per una restituzione del senso, in La parola al testo. Scritti per Bice Mortara Garavelli, a cura di G. Luigi Beccaria, C. Marello, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2002, vol. II, pp. 745-762

Buzzetti Gallarati 2005b = Silvia Buzzetti Gallarati, Onomastica equivoca nei sonetti satirici di Rustico Filippi,in Cecco Angiolieri e la poesia satirica medevale. Atti del Convegnointernazionale, Siena 26-27 settembre 2002, Firenze, Edizioni del Galluzzo, 2005, pp. 51-75

Buzzetti Gallarati 2008 = Silvia Buzzetti Gallarati, Una risposta a Umberto Carpi, in «Allegoria», LVII, (2008), pp. 229-237

Carpi 2006 = Umberto Carpi, Stupri filologici: il caso del Barbuto, in «Allegoria», LII-LIII, (2006), pp. 196-201

Contini 1984a = Il Fiore e il Detto d'Amore attribuibili a Dante Alighieri, a cura di GIANFRANCO CONTINI, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1984

Cursietti 2003 = Mauro Cursietti, Motti e facezie da Rustico Filippi a Burchiello, in «La parola del testo», VII, (2003), pp. 63-70 

Egidi 1905-1912 = I Documenti d'Amore di Francesco da Barberino secondo i mss. originali, a cura di Francesco Egidi, Roma, Società Filologica Romana, 1905-1912

Egidi 1908 = Il Libro di varie romanze volgare cod. Vaticano 3793, a cura di F. Egidi con la collaborazione di S. Satta, G. B. Festa e G. Ciccone, Roma, Società Filologica Romana, 1908, n° CCCV, cc. 98v.-99r (I, II, III, IV)
pubblica V

Holmes 2000 = Olivia Holmes, Assembling the lyric Self Authorship from Trobadour Song to Italian Poetry Book, Minneapolis-London, University of Minnesota Press, 2000 

Larson 2000 = Pär Larson, A ciascun alma presa vv. 1-4, in «Studi mediolatini e volgari», XLVI, (2000), pp. 85-119

Leonardi 2000-2001 = I Canzonieri della lirica italiana delle Origini, a cura di Lino Leonardi, Firenze, Edizioni del Galluzzo, 2000-2001, voll. 4

Levin 1986 = Joan H. Levin, Rustico di Filippo and the Florentine Lyric Tradition, New York - Berne - Frankfurt am Main, 1986 (Romance Languages and Litarature)

Maffia Scariati 2003 = Irene Maffia Scariati, Una «corona di sonetto» in Rustico Filippi (Vat. Lat. 3793), in «Studi mediolatini e volgari», XLIX, (2003), pp. 105-123

Maffia Scariati 2004 = Irene Maffia Scariati, Ser Pepo, ser Brunetto e magister Boncompagnus: il testo travestito, in «Lingua nostra», LXV, (2004), pp. 65-72 

Marti 1960b = Mario Marti, Discussioni, conferme, correzioni sui poeti giocosi, in Realismo dantesco e altri studi, Milano-Napoli, Ricciardi, pp. 156-186

Muner 1971 = Mario Muner, La paternità brunettiana del Fiore e del Detto d'Amore, in «Motivi per la difesa della cultura», IX, (1971), pp. 274-320

Nicolas 1968 = J. Nicolas, L'«anigrottolo» de Rustico Filippi, in «Annales de la Faculté des Lettres et Sciences humaines de Nice», III, (1968), pp. 87-89

Percopo 1907 = E. Percopo, Il «Fiore» è di Rustico di Filippo?, in «Rassegna critica della letteratura italiana», XII (1907), pp. 49-59

Rossi 1997 = Luciano Rossi, Brunetto, Bondie e Dante, in Feconde venner le carte. Studi in onore di Ottavio Besomi, a cura di Tatiana Crivelli, Bellinzona, Casagrande, 1997, vol. I, pp. 13-14

Russo 1980 = Vincenzo Russo, «Verba oscena» e comico: Rustico Filippi, in «Filologia e critica», V, (1980), pp. 169-182

Sundby 1884 = Thor Sundby, Della vita e delle opere di Brunetto Latini, Firenze, Le Monnier, Firenze

Varela-Portas 2006 = Juan Varela-Portas, recensione a Buzzetti Gallarati 2005, in «Cuadernos de filología italiana», XIII, (2006), pp. 193-197

Enciclopedie, repertori e cataloghi
Ciociola 2001 = La tradizione dei testi, coordinato da Claudio Ciociola, vol. X della StoLI (2001).
p. 61

Indice della scheda